Gergei, allevatore ucciso a bastonate: arrestate due persone

1' di lettura 21/06/2022 - L'uomo è stato trovato morto lunedì sera nel suo terreno

Un allevatore di 63 anni, Massimo Deidda, è stato trovato senza vita lunedì sera sul suo terreno a Gergei, in contrada Aureddus, nel Sud Sardegna. L'uomo sarebbe stato massacrato a bastonate per una lite relativa al pascolo. I carabinieri hanno arrestato e portato in carcere due persone, padre e figlio.

Il corpo del 63enne è stato scoperto poco prima delle 21 nel suo terreno. A fare scattare l'allarme sono stati i familiari che non vedendolo tornare a casa si sono preoccupati. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, il magistrato di turno e il medico legale.

Le indagini si sono concentrate da subito su due persone con le quali l'allevatore avrebbe avuto un violenta discussione. Una lite - come altre che erano avvenute in passato - per problemi di pascolo e vicinato tra terreni confinanti, che è poi degenerata fino all'omicidio. I due fermati sono stati prima portati in caserma e poi essere trasferiti in carcere a Uta.






Questo è un articolo pubblicato il 21-06-2022 alle 12:28 sul giornale del 22 giugno 2022 - 110 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dcdw





logoEV