Pula, Porcu: "Intervento contro l'erosione costiera per salvaguardare l'area archeologica di Nora"

1' di lettura 19/05/2023 - "Per salvaguardare l'area archeologica di Nora, in particolare le terme romane, dai fenomeni di erosione costiera sarà necessario un intervento di contrasto, così da evitare che le rovine vengano definitivamente compromesse dai ripetuti e frequenti fenomeni di allagamento, causati anche dall'innalzamento del livello del mare”.

Lo ha detto l'assessore regionale della Difesa dell’ambiente, Marco Porcu, che nei giorni scorsi ha partecipato ad un primo incontro tecnico, promosso dal direttore della Conservatoria delle Coste, Giampiero Sanna, al quale hanno partecipato il sindaco di Pula, Walter Cabasino, e il soprintendente Archeologia, Belle arti e Paesaggio di Cagliari, Oristano e Sud Sardegna, Monica Stochino.

"Abbiamo concordato sulla necessità di un intervento coraggioso, ma soprattutto definitivo - ha aggiunto l’assessore Porcu - Pur dovendo bilanciare la tutela del patrimonio archeologico con quella del paesaggio e dell’ambiente, è assolutamente necessario salvare un bene unico come l’insediamento archeologico di Nora".

"Sul tema dell’erosione costiera, la Giunta regionale, nel corso degli anni, ha stanziato importanti risorse e ha previsto anche una nuova misura, come la costituzione di un fondo di rotazione destinato ai Comuni per la progettazione di interventi finanziabili, poi, con fondi comunitari. L'unità d’intenti manifestata da tutte le Amministrazioni che hanno partecipato all'incontro fa ben sperare. Ora, spetterà agli uffici valutare quale sia l'intervento più opportuno, che intendiamo sostenere sia tecnicamente che finanziariamente", ha concluso l'Assessore dell'Ambiente.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2023 alle 18:50 sul giornale del 20 maggio 2023 - 10 letture

In questo articolo si parla di attualità, sardegna, comunicato stampa, Regione Sardegna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/d9UY





logoEV
qrcode