SEI IN > VIVERE CAGLIARI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Atto vandalico, chiuso il ponte ciclopedonale di San Bartolomeo

1' di lettura
32

La sicurezza dei cittadini è al primo posto. Questa è la ragione che ha portato alla chiusura del ponte ciclopedonale di San Bartolomeo, in prossimità del padiglione Nervi.

La decisione, presa dal Servizio Opere strategiche del Comune di Cagliari, si è resa necessaria dopo un grave atto di vandalismo. Ignoti hanno infatti rubato le griglie di scolo delle acque meteoriche e il cancello di accesso alla scala. La mancanza delle griglie di scolo rappresenta un pericolo significativo, poiché potrebbe espone l'infrastruttura a rischi di incidenti per i pedoni e i ciclisti di qualsiasi età, soprattutto nelle ore notturne, quando la visibilità è ridotta. Così come l'assenza del cancello alla scala. Gli uffici del Comune stanno lavorando per ripristinare le condizioni di sicurezza sul ponte.

Nel frattempo, è stata avviata un'indagine per identificare i responsabili del furto e prevenire ulteriori atti vandalici. I cittadini sono invitati a segnalare qualsiasi attività sospetta alle forze dell'ordine. La chiusura del ponte ciclopedonale rappresenta un disagio significativo per i residenti, visitatori e turisti, che utilizzano quotidianamente questa infrastruttura per spostamenti locali e attività ricreative.

La situazione ha richiesto la necessita di migliorare la sorveglianza e la protezione dell'infrastruttura e per prevenire futuri atti di vandalismo. Pertanto, gli uffici comunali stanno valutando l'opportunità di installare telecamere di sorveglianza e aumentare la presenza delle forze dell'ordine nell'area. Aggiornamenti sulla situazione verranno comunicati attraverso i canali ufficiali del Comune di Cagliari. Per ora, la prudenza è d'obbligo. Ai cittadini si raccomanda di seguire le indicazioni delle autorità e di utilizzare percorsi alternativi. La collaborazione di tutti sarà fondamentale per superare questa emergenza e garantire un rapido ritorno alla normalità.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-06-2024 alle 20:07 sul giornale del 08 giugno 2024 - 32 letture






qrcode